Campagna antisocial, social club

Che ci piaccia o no, i social sono oggi giorno pane quotidiano per tutti, e in particolare per i giovani. Sono il canale attraverso cui relazionarsi, sono il passatempo, sono la moda, i follower, i brand … durante il periodo di lockdown legato al Covid-19 poi, sono stati l’unico canale, in molti casi, attraverso cui continuare a relazionarsi con il mondo esterno.

I social network che oggi comunemente utilizziamo (Facebook, Instagram, Twitter, WhatsApp, ecc.) sono mezzi per soddisfare bisogni personali molto diffusi fra gli adolescenti, come quelli di accettazione sociale o di accrescimento dell’autostima. Allo stesso tempo, alcune pratiche online, come noto, sono estremamente pericolose poichè espongono al contatto con sconosciuti. I rischi più diffusi sono: bullismo, sia offline che online, revenge porn e abuso dei dati personali.

Di pari passo vanno anche le potenzialità derivanti da un corretto uso dei social. Di sicuro sono un mondo, un mondo a cui apparteniamo tutti e a cui appartengono soprattutto i giovani e gli adolescenti; un mondo fitto di segreti, meccanismi complessi, difficili da capire, dove si mescolano potenzialità e rischi, dove si intersecano informazione e disinformazione, vantaggi, comodità, pubblicità, marketing e tutto quello che vissuto nel mondo reale, si può facilmente trasformare in virtuale.

I ragazzi non possono essere lasciati soli all’interno di questo mondo; il mondo degli adulti, le famiglie, gli educatori, le scuole, le istituzioni rappresentano delle risorse essenziali di mediazione per l’esperienza online degli adolescenti e dei giovani. E’ chiaro e necessario individuare strumenti efficaci per trasferire, nei contesti scolastici e formativi, non solo le competenze e le abilità tecniche per utilizzare al meglio i media digitali, ma anche le conoscenze che favoriscono una maggiore consapevolezza nel distinguere e valutare sia le opportunità, che i rischi del web.

Proprio per questi motivi quest’anno, l’Ufficio Educazione alla Mondialità, vuole portare nelle scuole e in ogni contesto educativo interessato al tema, la Campagna “Antisocial, social club”. L’obiettivo è di lanciare stimoli utili al confronto e alla riflessione sull’uso dei social, sui bisogni che vi stanno dietro e sulle logiche sottili che si innescano, con la finalità di aumentare la consapevolezza per evitare i rischi legati ad un loro uso superficiale.

Se sei insegnate o educatore, contattaci.

Inoltre, in questo link potete trovare le nostre proposte, realizzate negli anni scolastici precedenti, che possono essere svolte ancora previa richiesta.

Barbara Lanzoni

Referente Ufficio Educazione alla Mondialità

barbara.lanzoni@farsiprossimofaenza.org

Cell. 393 9110900

"Una sola famiglia umana, cibo per tutti: è compito nostro"

I laboratori sono stati realizzati negli anni scolastici 2014/2015 e 2015/2016  nelle classi delle scuole elementari,  medie e superiori di Faenza e dintorni; in linea di massima ogni laboratorio è stato strutturato con 2 incontri da 2 ore ciascuno per il primo anno di campagna. Nel secondo anno, il laboratorio proposto è stato di un unico incontro, con una durata di 2 ore

 

"Diritto di rimanere nella propria terra"

I laboratori proposti nell'anno scolastico 2016/2017, sempre nelle classi degli istituti di scuola elementare, medie e superiore di Faenza e dintorni, sono stati strutturati con incontri unici da 2 ore, attraverso attività diversificate a seconda del target incontrato. 

Video Collegati

Lo spreco del cibo in Italia

Lo spreco del cibo in Italia

Lo spreco del cibo come risorsa

Lo spreco del cibo come risorsa

La questione siriana

La questione siriana

Gallery Collegate

Cibo per tutti: è compito nostro

campagna diritto al cibo

Diritto di rimanere nella propria terra

La nostra terra

Maggiori Informazioni

Chiudi

Necessari

I cookie necessari sono i cookie tecnici cioè quelli il cui utilizzo non richiede il consenso dell’utente.

Questi cookie sono essenziali per consentire di navigare in un sito web e utilizzarne tutte le funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, un sito web non potrebbe fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere. Un cookie di questo tipo viene inoltre utilizzato per memorizzare la decisione di un utente sull’utilizzo di cookie sul sito web.

I cookie tecnici sono essenziali e non possono essere disabilitati utilizzando questa funzionalità.
In generale comunque i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante.

Chiudi

Statistiche

I cookie statistici vengono utilizzati per monitorare le performances del sito, per esempio per conoscere il numero di pagine visitate o il numero di utenti che hanno visualizzato una determinata sezione.

I cookie statistici utilizzati dal nostro sito si avvalgono di servizio di Google Analytics.

L’analisi di questi cookie genera dati statistici anonimi e aggregati senza riferimento alcuno all’identità dei navigatori del sito. Sono utili anche per valutare eventuali modifiche e miglioramenti da apportare al sito stesso.

Chiudi

Targeting

I cookie di targeting sono cookie impostati da terze parti come YouTube, Facebook, Twitter.

Questi cookie tengono traccia del tuo comportamento come la riproduzione di video o quali tweet hai già visualizzato.

Se non viene dato il consenso a questi cookie, non sarà possibile guardare i video su questo sito web o utilizzare la funzionalità di condivisione sui social.

Questi cookie possono essere utilizzati dal fornitore di cookie per creare un profilo dei tuoi interessi e mostrarti pubblicità pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma si basano sull'identificazione univoca del browser e del dispositivo Internet.

Chiudi