Ciclione Idai: Aggiornamento n.4

2 agosto 2019
Categorie: Emergenze, Farsi prossimo, servizio civile, Volontariato

Il ciclone Idai, che il 14 marzo scorso si è abbattuto sul Mozambico, il Malawi e lo Zimbabwe, colpendo circa 3 milioni di persone, ha causato una situazione di grande disagio. Questo si è aggravato con l’arrivo di un secondo ciclone, il ciclone Kenneth, che, il 24 aprile, ha colpito alcune zone del Mozambico.

Secondo i dati dell’Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari umanitari (UNOCHA), sono circa 1,85 milioni le persone che hanno bisogno di assistenza umanitaria,di cui 1 milione di bambini.

Non tutti finora hanno ricevuto soccorso adeguato e molti vivono ancora in campi temporanei.

Per quanto riguarda i finanziamenti, è stato stimato che, per la ricostruzione in ambito sociale, produttivo e delle infrastrutture, sono necessari 3,3 miliardi di dollari. Finora, si prevede che, unendo i contributi promessi dai vari donatori, si raggiungeranno circa 1,2 miliardi di donazioni.

 

INTERVENTI DI CARITAS ITALIANA IN COLLABORAZIONE CON LA RETE CARITAS NAZIONALE E LA CHIESA LOCALE

Di fronte a questa emergenza umanitaria, molte realtà, anche in Italia, si sono mosse prontamente per portare sostegno concreto alle popolazione dei luoghi colpiti.

Nei 3 paesi colpiti dal ciclone, Caritas Italiana supporta interventi a favore delle realtà locali. Di seguito, proponiamo una tabella riepilogativa, che riporta il contributo di Caritas Italiana, in merito al settore di intervento.

PaesePartner in locoSettore di interventoContributo di Caritas Italiana
MozambicoCaritas MonzabicanaAiuto d’urgenza – Alloggi temporanei200.000
MozambicoCUAMM medici con l’AfricaIgiene e sanità100.000
MozambicoFondazione AVSIAiuto d’urgenza – beni non alimentari – Alloggi temporanei100.000
MozambicoArcidiocesi di BeiraRiabilitazione n. 4 scuole320.000
MalawiCADECOM (Caritas Malawi)Aiuto d’urgenza – beni alimentari30.000
MalawiPadri MonfortaniAiuto d’urgenza – beni alimentari – ripristino attività produttive, riabilitazione100.000
ZimbabweCaritas ZimbabweAiuto d’urgenza, riabilitazione, ripristino attività produttive150.000
    

 

MOZAMBICO

Caritas Monzabicana

In Mozambico, gli interventi di Caritas hanno raggiunto 7450 famiglie circa. Sono stati distribuiti kit igienico-sanitari, alloggi temporanei, cibo, indumenti e altri beni di prima necessità, tra cui oltre mille teloni. Il programma ha subito adattamenti in base all’evolversi della situazione sul campo e ai bisogni nelle varie diocesi, nonché alle risorse di varia tipologia che si sono aggiunte a quelle inizialmente preventivate.

L’obbiettivo finale è di ripristinare totalmente le attività produttive, riabilitare e ricostruire le abitazioni di circa 800 famiglie e le strutture per l’approvvigionamento dell’acqua.

Di seguito, una tabella riepilogativa sulle attività in corso e in programmazione:

Ambitomarzo–maggio 2019maggio–agosto 2019sett.2019 – giugno 2020
Attività produttive: agricoltura, allevamentodistribuzione di sementi e attrezzi– Orticoltura
– Sistemi irrigui
– Fornitura di animali
– consulenza tecnica
– sementi e materiali per ripristino delle coltivazioni nella stagione agricole principale
– consulenza tecnica
– gruppi di microcredito
Acqua e Igienedistribuzione di kit igienico sanitari– sistemi di approvvigionamento idrico e servizi per l’igiene comunitari (scuole, mercati…)
– campagne di sensibilizzazione
– ricostruzione e riparazione latrine per le abitazioni
– campagne di sensibilizzazione
AlloggiRipari di urgenza– riparazione e ricostruzione di 800 abitazioni secondo un modello modulare che consenta ampliamenti incrementali successivi.
– riduzione del rischio: formazione e tecniche di costruzione
– costruzione e riparazione di abitazioni permanenti

 

CUAMM Medici per l’Africa

Il CUAMM opera in Mozambico dal 1978, e dal 2003 è presente a Beira supportando l’ospedale centrale, 6 centri per la salute e 8 consultori per la salute dei giovani e degli adolescenti. A seguito del ciclone, è stato avviato un intervento d’urgenza con la distribuzione di beni alimentari e materiali, nel settore igienico-sanitario e medico-chirurgico d’urgenza.

Fondazione AVSI

Questo progetto punta a fornire assistenza alle persone sfollate ospitate a “Sao Pedro”, attraverso la fornitura di beni alimentari di prima necessità, come, ad esempio, taniche per l’acqua, detersivo per il bucato, saponi per l’igiene personale e utensili da cucina. Inoltre, con il contributo di Caritas Italiana, sono stati promossi interventi di supporto psico-sociale alle persone sfollate.

Arcidiocesi di Beira

In questo territorio sono in corso interventi di riparazione e rafforzamento di alcuni plessi scolastici contro futuri alluvioni/cicloni. In particolare sono state identificate 4 scuole secondarie, al momento inagibili, per le quali è stato chiesto un supporto a Caritas Italiana per la riparazione.

 

MALAWI

CADECOM (Caritas Malawi)

Nel Febbraio 2019, CADECOM aveva lanciato un programma di intervento a sostegno delle popolazione colpite da una crisi alimentare. A seguito del ciclone Idai, ha rivisto il proprio programma per portare assistenza anche alle popolazioni colpite dalle alluvioni. In particolare, sono stati attuati interventi per migliorare il benessere delle famiglie e lo stato nutrizionale delle donne in gravidanza, e per aiutare le comunità a far fronte a futuri shock climatici.

 

Padri Monfortani

L’intervento è in corso: nei villaggi intorno a Balaka, i Padri Monfortani stanno sostenendo sia gli sfollati che rientrano nei propri villaggi sia coloro che ancora non vi possono fare ritorno. Inoltre, è in atto un intervento per permettere ai ragazzi il rientro a scuola, unitamente alla distribuzione di quaderni e materiale scolastico.

 

ZIMBABWE

Caritas Zimbabwe

I soccorsi sono stati concentrati nei 7 distretti più colpiti del Paese. È stata organizzata la distribuzione di cibo e di beni non alimentari di prima necessità. Parallelamente, sono in programma attività di ripristino della fornitura idrica, con la riparazione di infrastrutture danneggiate o distrutte. infine, sono in atto interventi per la ripresa delle attività agricole, attraverso la forniture di semi, fertilizzanti e mangime per animali.

 

Per ulteriori informazioni e coordinamento, contattare
Ufficio Africa di Caritas Italiana tel. 0666177268/247 africa@caritas.it

 

  • Categorie

  • Tag Cloud

  • Archivio

  •   Articolo precedente
    «
     
     Articolo successivo
    »

    Maggiori Informazioni

    Chiudi

    Necessari

    I cookie necessari sono i cookie tecnici cioè quelli il cui utilizzo non richiede il consenso dell’utente.

    Questi cookie sono essenziali per consentire di navigare in un sito web e utilizzarne tutte le funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, un sito web non potrebbe fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere. Un cookie di questo tipo viene inoltre utilizzato per memorizzare la decisione di un utente sull’utilizzo di cookie sul sito web.

    I cookie tecnici sono essenziali e non possono essere disabilitati utilizzando questa funzionalità.
    In generale comunque i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante.

    Chiudi

    Statistiche

    I cookie statistici vengono utilizzati per monitorare le performances del sito, per esempio per conoscere il numero di pagine visitate o il numero di utenti che hanno visualizzato una determinata sezione.

    I cookie statistici utilizzati dal nostro sito si avvalgono di servizio di Google Analytics.

    L’analisi di questi cookie genera dati statistici anonimi e aggregati senza riferimento alcuno all’identità dei navigatori del sito. Sono utili anche per valutare eventuali modifiche e miglioramenti da apportare al sito stesso.

    Chiudi

    Targeting

    I cookie di targeting sono cookie impostati da terze parti come YouTube, Facebook, Twitter.

    Questi cookie tengono traccia del tuo comportamento come la riproduzione di video o quali tweet hai già visualizzato.

    Se non viene dato il consenso a questi cookie, non sarà possibile guardare i video su questo sito web o utilizzare la funzionalità di condivisione sui social.

    Questi cookie possono essere utilizzati dal fornitore di cookie per creare un profilo dei tuoi interessi e mostrarti pubblicità pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma si basano sull'identificazione univoca del browser e del dispositivo Internet.

    Chiudi