Beirut keep on calling: l’11 settembre in Seminario un evento per sostenere Caritas Libano

7 Settembre 2020
Categorie: Emergenze, Pace

Un evento per proseguire la relazione d’amicizia nata nell’estate 2019 e per aiutare chi in questo momento si trova in difficoltà. Vista infatti la situazione sempre più drammatica che il popolo libanese e i profughi da esso accolti stanno attraversando a seguito degli eventi drammatici del 4 agosto scorso, Caritas Faenza-Modigliana, in collaborazione con Azione Cattolica Giovani e il circolo Arci Prometeo, organizza venerdì 11 settembre a partire dalle 18.30 l’evento pubblico “Beirut keep on calling”, una serata al Seminario di Faenza (via Degli Insorti, 56) per promuovere la raccolta fondi della Caritas a sostegno della popolazione libanese e per approfondire la situazione del “Paese dei Cedri” attraverso testimonianze, esposizioni fotografiche e momenti di confronto.

Raccolta fondi per il Libano: come donare tramite la Caritas

Nei giorni scorsi, infatti, la Caritas diocesana ha lanciato una raccolta fondi per supportare la Caritas libanese e invita chiunque lo desideri a fare una donazione o direttamente sul conto: IT 39 G 08542 23700 000000022094 (specificando la causale “Per l’emergenza Libano”) oppure presentandosi direttamente al Centro d’ascolto diocesano (via d’Azzo Ubaldini 5/7). La raccolta fondi avrà termine venerdì 18 settembre.

Un’amicizia nata nel 2019, quando diversi giovani della Diocesi hanno vissuto un’esperienza di servizio in Libano

L’iniziativa nasce a seguito della relazione di amicizia nata fra le rispettive Caritas durante il campo di servizio svolto da diversi giovani della diocesi nell’estate 2019. “Durante la serata dell’11 settembre infatti – spiegano dalla Caritas Faenza-Modigliana – ci collegheremo via Skype con gli operatori e volontari di Caritas Libano che abbiamo conosciuto durante quell’esperienza, così da sentire in diretta la loro testimonianza. Inoltre, per tutti i partecipanti, sarà possibile ascoltare il racconto dei nostri giovani che hanno vissuto l’anno scorso l’esperienza di servizio in Libano, anche attraverso le immagini e fotografie esposte”. Al termine dell’incontro sarà offerto un rinfresco.

La situazione in Libano: le emergenze in atto

A seguito dell’esplosione del 4 agosto circa 300mila persone hanno perso la casa e hanno bisogno di alloggio, cibo e medicine. Molti hanno perso il lavoro, le attività commerciali, negozi e ristoranti distrutti, hotel, uffici pubblici e privati travolti dall’onda d’urto. Una quota importante degli sfollati sono famiglie già in condizioni di povertà, migranti e rifugiati principalmente siriane.

Caritas Italiana collabora da anni con Caritas Libano con programmi di aiuto umanitario e di educazione alla pace e alla convivenza civile di giovani siriani e libanesi. Sin dai primi momenti dopo l’esplosione, Caritas Italiana è entrata in contatto con i colleghi di Caritas Libano, offrendo solidarietà e vicinanza, anche tramite la promozione di raccolte fondi. Il ricavato dalla raccolta fondi della Caritas diocesana sosterrà in particolare due piani di emergenza nel lungo periodo coordinati tra loro, dove il primo riguarda più direttamente le conseguenze dell’esplosione di agosto 2020 e il secondo una serie di interventi per il contrasto alla povertà generata dalla crisi socio-economica preesistente e il sostegno ai rifugiati

  • Categorie

  • Tag Cloud

  • Archivio

  •   Articolo precedente
    «
     
     Articolo successivo
    »

    Maggiori Informazioni

    Chiudi

    Necessari

    I cookie necessari sono i cookie tecnici cioè quelli il cui utilizzo non richiede il consenso dell’utente.

    Questi cookie sono essenziali per consentire di navigare in un sito web e utilizzarne tutte le funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, un sito web non potrebbe fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere. Un cookie di questo tipo viene inoltre utilizzato per memorizzare la decisione di un utente sull’utilizzo di cookie sul sito web.

    I cookie tecnici sono essenziali e non possono essere disabilitati utilizzando questa funzionalità.
    In generale comunque i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante.

    Chiudi

    Statistiche

    I cookie statistici vengono utilizzati per monitorare le performances del sito, per esempio per conoscere il numero di pagine visitate o il numero di utenti che hanno visualizzato una determinata sezione.

    I cookie statistici utilizzati dal nostro sito si avvalgono di servizio di Google Analytics.

    L’analisi di questi cookie genera dati statistici anonimi e aggregati senza riferimento alcuno all’identità dei navigatori del sito. Sono utili anche per valutare eventuali modifiche e miglioramenti da apportare al sito stesso.

    Chiudi

    Targeting

    I cookie di targeting sono cookie impostati da terze parti come YouTube, Facebook, Twitter.

    Questi cookie tengono traccia del tuo comportamento come la riproduzione di video o quali tweet hai già visualizzato.

    Se non viene dato il consenso a questi cookie, non sarà possibile guardare i video su questo sito web o utilizzare la funzionalità di condivisione sui social.

    Questi cookie possono essere utilizzati dal fornitore di cookie per creare un profilo dei tuoi interessi e mostrarti pubblicità pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma si basano sull'identificazione univoca del browser e del dispositivo Internet.

    Chiudi