Slotmob: un bar senza slot ha più spazio per le persone

27 aprile 2017
Categorie: Ascolto, Osservatorio, Pace, Povertà, Volontariato

Slotmob” nasce dalla volontà condivisa dei cittadini comuni che si organizzano e mobilitano in favore del “buon gioco” contro le povertà derivanti dalla dipendenza del gioco d’azzardo. Il loro NO al gioco d’azzardo legalizzato che provoca sempre più ferite sociali.

In tutta Italia sono stati realizzati quasi 200 eventi Slotmob e la città di Faenza è tra i protagonisti in questo senso.

Sabato 29 aprile, verrà organizzato “Slotmob Faenza“,  il 194esimo evento Slotmob in tutta Italia, grazie alla collaborazione tra associazioni del territorio faentino, Unione dei Comuni della Romagna faentina e Ausl Romagna. Tra coloro che hanno preso parte attiva a questo evento:

Associazione Sportiva Disabili, Avulss, Caritas Diocesana/Farsi Prossimo, Centro diocesano per la pastorale familiare, Cisl Romagna, Libera, Movimento dei focolari, Ordine francescano secolare.

L’appuntamento è per sabato 29 aprile, ore 16,30, al Cafè Solito Posto – Via G. da Maiano 36, per consegnare al locale l’attestato Slot Free ER. In corteo poi ci si sposterà da Via degli Insorti, passando per Parco della Rocca, Via San Giuliano e Corso Mazzini, per arrivare in Piazza del Popolo.

Piazza del Popoloore 18,00: intervento di Carlo Cefaloni (coordinamento nazionale Slotmob).

In programma anche una partita dimostrativa di Baskin (sport ispirato al basket pensato per permettere a normodotati e disabili di giocare assieme nella stessa squadra), il tutto accompagnato dall’animazione dei volontari del Sorriso.

L’invito è quello di partecipare numerosi all’evento!

Per maggiori informazioni, clicca qui

Ci trovi anche su Facebook!

Scrivici per chiedere informazioni:

slotmobfaenza@gmail.com

 

  Articolo precedente
«
 
 Articolo successivo
»