Osservatorio delle Povertà e delle Risorse

L’Osservatorio delle Povertà e Risorse cerca di comprendere la storia del territorio di IERI, per imparare a leggere i segnali che ci arrivano OGGI e affrontare le difficoltà DOMANI, prima che diventino EMERGENZE.

L’Osservatorio delle Povertà e Risorse è uno strumento della Diocesi, affidato alla Caritas, che ha la finalità principale di conoscere le situazioni di povertà, disagio sociale ed emarginazione e le loro dinamiche di sviluppo nel territorio della Diocesi. 

Conoscere il territorio, leggere i bisogni per programmare in un’ottica di condivisione e di possibile attivazione delle risorse territoriali. 

Il principale interlocutore dell’Osservatorio è la comunità:  “Dobbiamo (…) acquisire un’adeguata competenza nella lettura dei bisogni, delle povertà, dell’emarginazione: un osservatorio permanente, capace di seguire le dinamiche dei problemi della gente e di coinvolgere direttamente la comunità ecclesiale in modo scientifico, non dovrebbe mancare in nessuna chiesa locale” (Cei, Nota pastorale “La Chiesa in  Italia dopo Loreto”, 1985).

L’Osservatorio collabora con le Caritas parrocchiali, fornisce loro il supporto e gli strumenti adatti alla raccolta di dati, che poi vengono analizzati unitamente a quelli del Centro di Ascolto diocesano

Ogni anno la Caritas Diocesana di Faenza-Modigliana cura il “Rapporto Povertà e Risorse”, elaborato dall’Osservatorio con la collaborazione dei Centri di Ascolto parrocchiali. Inoltre, ogni due anni, Caritas redige una mappatura delle risorse del territorio, che è uno strumento di consultazione, dove sono indicati servizi e opportunità locali.

L’Osservatorio interloquisce con la società civile, facendosi portavoce degli ultimi e degli inascoltati. Fa attività di Advocacy, partecipando a tavoli, conferenze, anche a livello istituzionale, per sostenere l’impegno sociale e l’azione collettiva della cittadinanza.

Contatti:  Maria Chiara Lama
E-mail: osservatorio@caritasfaenza.it
Tel. 0546 680061
Cell. 328 3913977