Prevenzione del gioco d’azzardo patologico

18 maggio 2018
Categorie: Formazione, Giovani, Povertà

Negli ultimi anni il gioco d’azzardo ha coinvolto quote sempre più ampie della popolazione, divenendo così di rilevante importanza economica e di notevoli proporzioni sociali. Nonostante le crescenti difficoltà economiche delle famiglie italiane, le persone affette da ludopatia sono in notevole aumento.

Non mancano iniziative del privato sociale che tendono alla riabilitazione terapeutica di coloro che sono caduti nella rete del GAP (gioco azzardo patologico), mentre sembrano carenti le proposte formative che puntano alla prevenzione e che possono essere maggiormente efficaci.

Il corso intende formare quelle che possiamo definire “persone chiave” (insegnanti, educatori, operatori del sociale, etc) alla prevenzione primaria, mediante interventi a livello sociale nella comunità e nei gruppi, accrescimento delle competenze e valorizzazione delle risorse presenti.

La proposta si rivolge agli educatori, i quali, al termine del corso, saranno in grado di:  conoscere il fenomeno del gioco d’azzardo e delle nuove dipendenze comportamentali, apprendere strategie e modelli utili nella progettazione di un intervento di prevenzione e acquisire strumenti utili per dare inizio a campagne, interventi mirati e incontri tanto di sensibilizzazione quanto di prevenzione in senso stretto.

Per maggiori informazioni leggere l’opuscolo completo.

  Articolo precedente
«
 
 Articolo successivo
»