La fame da creare, la creazione da curare

9 luglio 2015
Categorie: Emergenze, Formazione, Pace, Povertà, Senza categoria

Si è svolta a Roma la ventesima assemblea generale di Caritas Internationalis. Delegati da 160 organismi di tutto il mondo: approvati cinque orientamenti strategici, affidati al nuovo presidente, Luis Antonio Tagle, cardinale arcivescovo di Manila.

“Una sola famiglia umana che si prende cura della creazione”. Una sola famiglia umana: il concetto ha fatto da premessa alla campagna sul diritto al cibo, portata avanti dalla rete Caritas negli ultimi due anni a livello globale. E al contempo focalizza l’attenzione per l’avvenire sulla cura del creato, in sintonia con quanto espresso da papa Francesco nell’Enciclica “Laudato Sì”.

L’assemblea Caritas, oltre ai cambiamenti climatici, ha trattato molti altri temi: dallo scandalo della fame alle disuguaglianze, dalle emergenze come il terremoto in Nepal ai conflitti aperti in Medio Oriente, Siria, Repubblica Centrafricana, Sud Sudan e Ucraina. L’assemblea ha anche richiamato l’attenzione sulla difficile situazione dei cristiani che soffrono la persecuzione religiosa in Siria e Iraq e su quella dei migranti e dei rifugiati in tutto il mondo.

  Articolo precedente
«
 
 Articolo successivo
»