Le prime tappe del dialogo interreligioso

6 ottobre 2015
Categorie: Farsi prossimo, Migrazioni, Pace, servizio civile

Mentre ci prepariamo alle prossime tappe del cammino di dialogo inter-religioso, ecco come sono andate le prime:

Ludovica al tavolo del dialogo inter-religiosoLa Festa delle Associazioni, che si è svolta lo scorso 26 e 27 settembre, ha visto la partecipazione di tantissime persone.

La Caritas ha coordinato il tavolo del dialogo interreligioso, insieme alle comunità presenti alla Festa: COMUNITA’ CATTOLICA, COMUNITA’ ORTODOSSA RUMENA E ORTODOSSA MOLDAVA, COMUNITA’ GRECO – CATTOLICA – RUMENA, CENTRO DI CULTURA ISLAMICA, COMUNITA’ BUDDHISTA SOKA GAKKAI, COMUNITA’ EVANGELICA E EVANGELICA APOSTOLICA

 Sono stati raccolti 246 kg di farina! Un gesto simbolico, ma concreto, che ci ha unito oltre il nostro credo religioso.
Per ogni kg di farina poi, le persone hanno contribuito portando 1 centesimo, donato per le persone in condizione di fragilità sociale nella nostra comunità territoriale.

Tra i tanti intervenuti, ci sono stati molti ragazzi, in particolare gli alunni delle classi terze medie dell’Istituto Cova Lanzoni, che sono arrivati alla Festa in bicicletta ed hanno incontrato i membri della comunità buddhista Soka Gakkai.

 

Maria e Allaud alla cena della Id al-adha presso la comunità bengaleseInoltre, lo scorso 24 settembre si è svolta a livello mondiale l’Id al-adha, la Festa del Sacrificio. Festeggiata a livello mondiale da tutti i fedeli musulmani, è considerata la ricorrenza più importante nella religione islamica.
La Caritas diocesana di Faenza-Modigliana e l’Associazione Farsi Prossimo hanno accolto l’invito dei richiedenti asilo politico di partecipare alla cena per il festeggiamento dell’Id al-adha: infatti due comunità di profughi, una pakistana e una bengalese, professano la fede musulmana. Oltre ai richiedenti asilo politico di entrambe le comunità, erano presenti alla festa diversi membri del consiglio dell’Associazione Farsi Prossimo e ragazzi e ragazze che stanno svolgendo il servizio civile.

Per sapere qualche dettaglio in più sull’origine di questa festa, vi rimandiamo a questo link.

Vi ricordiamo che il dialogo interreligioso prosegue! Scopri come da questo link!

  Articolo precedente
«
 
 Articolo successivo
»