Gli effetti collaterali della crescita secondo l’Ue

2 aprile 2015
Categorie: Povertà

Nei 28 Paesi dell’Unione Europea circa 123 milioni di persone sono a rischio di povertà e di esclusione sociale. Quasi un quarto della popolazione. Da quando nel 2010 si è celebrato l’Anno europeo di lotta alla povertà ed è stata lanciata la strategia Europa 2020, che ha tra gli obiettivi la diminuzione del numero di poveri, di 20 milioni, la povertà nell’Ue non sono non è diminuita ma è aumentata di circa 7 milioni. Le politiche anti-crisi adottate dall’Unione Europea hanno ulteriormente aggravato la situazione sociale, rafforzando una visione cinica secondo cui alcuni livelli di povertà sono semplici “effetti collaterali” di crescita e sviluppo economico.

Dobbiamo riconoscere il fallimento della strategia Europa 2020 per com’è stata concepita finora. Non abbiamo bisogno della crescita che ha prodotto più povertà ed esclusione, abbiamo invece bisogno di sviluppo e di condividere la ricchezza che abbiamo e che produciamo!” È quanto sostiene Sergio Aires, presidente dell’European Anti-poverty Network, rete di Ong presente in 31 Paesi europei. (Enrico Panero).

  Articolo precedente
«
 
 Articolo successivo
»

Maggiori Informazioni

Chiudi

Necessari

I cookie necessari sono i cookie tecnici cioè quelli il cui utilizzo non richiede il consenso dell’utente.

Questi cookie sono essenziali per consentire di navigare in un sito web e utilizzarne tutte le funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, un sito web non potrebbe fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere. Un cookie di questo tipo viene inoltre utilizzato per memorizzare la decisione di un utente sull’utilizzo di cookie sul sito web.

I cookie tecnici sono essenziali e non possono essere disabilitati utilizzando questa funzionalità.
In generale comunque i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante.

Chiudi

Statistiche

I cookie statistici vengono utilizzati per monitorare le performances del sito, per esempio per conoscere il numero di pagine visitate o il numero di utenti che hanno visualizzato una determinata sezione.

I cookie statistici utilizzati dal nostro sito si avvalgono di servizio di Google Analytics.

L’analisi di questi cookie genera dati statistici anonimi e aggregati senza riferimento alcuno all’identità dei navigatori del sito. Sono utili anche per valutare eventuali modifiche e miglioramenti da apportare al sito stesso.

Chiudi

Targeting

I cookie di targeting sono cookie impostati da terze parti come YouTube, Facebook, Twitter.

Questi cookie tengono traccia del tuo comportamento come la riproduzione di video o quali tweet hai già visualizzato.

Se non viene dato il consenso a questi cookie, non sarà possibile guardare i video su questo sito web o utilizzare la funzionalità di condivisione sui social.

Questi cookie possono essere utilizzati dal fornitore di cookie per creare un profilo dei tuoi interessi e mostrarti pubblicità pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma si basano sull'identificazione univoca del browser e del dispositivo Internet.

Chiudi