Fiera del Baratto 2017: quanta gente!!!

26 giugno 2017
Categorie: Pace, Volontariato

Nonostante il caldo, anche quest’anno la gente non ha voluto perdere l’appuntamento con la Fiera del Baratto e del Riuso.

Dal mattino, un gruppo numeroso di volontari si è ritrovato al Parco Tassinari,  in via Cavour, per allestire la fiera: ragazzi in servizio civile, richiedenti asilo, volontari Farsi Prossimo, persone che avevano ricevuto il volantino, tutti insieme!

Alle 16,00 è stata aperta l’eco banca, con persone già in fila per barattare! Tante le persone che giravano per i banchetti della fiera; ad allietare l’evento, la musica di Gilberto ed  Isabella, ragazza in servizio civile.

Durante la fiera, è stata allestita anche la mostra interattiva “Fuga dalla Siria”, già in esposizione nelle scuole elementari e riproposta per l’occasione nel chiostro del Rione Verde.

Bellissima esperienza anche quella proposta dai lettori volontari dell’associazione Nati per Leggere e della Biblioteca Manfrediana.

Tanti i bambini delle scuole elementari faentine che hanno voluto barattare e ritirare i propri gettoni, dopo l’esperienza del concorso “La scuola più riciclona”. Ad essere premiate le classi: 1^D scuola elementare Carchidio, 2^A scuola elementare Gulli, 3^D scuola elementare Don Milani.

Un grazie particolare va a tutte le associazioni che hanno deciso di unirsi per animare l’evento: l’Altra Bottega, A mani Libere, Ami, Artigiani del Mondo, La Banca del tempo, La bottega della Loggetta, Gas, Legambiente e  Mani Tese.

Infine, ma non meno importante, il grazie più grande a tutti i volontari che hanno deciso di mettere a disposizione il proprio tempo per allestire e animare la fiera per tutto il pomeriggio; grazie ai ragazzi minori non accompagnati, di Lavori in Unione – “Barattiamo il nostro tempo”, per il loro impegno nella fase di smistamento degli oggetti e vestiti arrivati all’eco banca; grazie ai ragazzi e ragazze dell’Alternanza Scuola – Lavoro del Liceo Classico, Scienze Umane e Linguistico;  grazie  ai ragazzi in servizio civile per il loro prezioso contributo; grazie ai richiedenti asilo, ospitati nelle associazioni e cooperative del territorio: Farsi Prossimo, Ami e Papa Giovanni XXIII.

Arrivederci all’anno prossimo!

  Articolo precedente
«